Compiti delle vacanze – Parte II

Nel post procedente ti abbiamo mostrato come il percorso per attivare il cambiamento possa iniziare o passare attraverso letture, esercizi o film.

Oggi concludiamo il viaggio attraverso le esperienze e le scoperte di altri studenti del nostro Master in Coaching.

Claudio Siciliano, Love coach in tirocinio

Libro 
Il gioco interiore nel tennis” di T Gallwey. È considerato il fondatore del coaching, me ne ha fatto comprendere l’essenza. Applicato su una disciplina sportiva, che tra l’altro non pratico, mi ha consentito di capire la potenzialità del metodo del coaching per liberare il potenziale dentro di noi e disinnescare l’autosabotaggio.

Film
“Una lunga domenica di passioni” di JP Jeunet (autore de “Il favoloso mondo di Amélie”). La storia di una giovane donna che crede nel suo istinto al punto tale da mettersi in viaggio alla ricerca del suo ragazzo dichiarato morto durante la prima guerra mondiale, sfidando ogni evidenza esterna.

Esercizio di coaching
Descrivi la tua Afrodite. Questo esercizio mi ha reso consapevole di cosa significhi per me la seduzione, aiutandomi a riconoscere dentro di me un modello di uomo che cercavo all’esterno.

Ilaria Bartolini, Business Coach in tirocinio

Libro
Avrei potuto elencare una serie infinita di cartoni Disney (Oceania, Ribelle…) come riflessione attraverso lo schermo TV, ma ho preferito lasciare l’onore della riflessione su fantasia a un libro illustrato che mi ha accompagnata nel percorso del Master in Coaching, ovvero “Il mondo ti aspetta” di Kobi Yamada e Gabriella Barouch (ed. Terre di mezzo) perché spiega esattamente quello che secondo me il modello coaching porta come contributo alle persone: affermazioni semplici, ma potentissime; illustrazioni delicate ma penetranti, la conclusione perfetta (spoiler): “tutto è possibile!”.

Film
Un classico del cinema americano, e non solo, a cui sono più fedele è “L’attimo fuggente”. Non importa se qualcuno ti dirà che non devi o non puoi, se ci credi lotta, se ci credi conquista, se ci credi sii il primo a salire su quel banco… non importa se e chi ti seguirà, perché ciò che conta è scegliere con il cuore e agire.

Esercizio di Coaching
Più che un esercizio è una domanda di coaching che è diventata un mantra quotidiano, con tanto di post-it sulla tastiera del notebook, ovvero “che cosa puoi fare oggi per raggiungere quell’obiettivo, quel desiderio?”. Una domanda che mi fa riflettere su quanto sia importante credere nei nostri desideri oggi e quanto posso decidere di agire nel presente, così da assumermi la responsabilità concreta di andare verso quel goal!

Rossella Cerbone, Life & Career Coach in tirocinio

Film
The call to courage (Netflix) B. Brown. L’ho visto dopo aver visto il suo famoso TED TALK. Per me una rivoluzione è stato scoprire il vero senso del coraggio. Coraggio non è riuscire a fare qualcosa che fa paura, cercando di andare oltre se stessi, ma è essere se stessi, riscoprendo il valore dell’essere imperfetti.

Libro
Le dee dentro la donna di J. Bolen. Questo libro mi ha permesso di capire come spesso dietro i comportamenti di una donna si celi un’impronta archetipica, e non una singola, ma bensì diverse interconnesse tra loro a seconda delle fasi e dei ruoli di una vita. Mi piace soprattutto l’idea di riuscire a dare un’interpretazione e una veste a questi comportamenti. Penso che una volta riconosciute le dee che ci sono dentro una donna, diventi anche possibile comprendere a fondo e intuire alcune reazioni o comportamenti che potrebbe avere in diverse situazioni.

Esercizio di coaching
Le pagine del mattino. Scrivere ogni mattina, appena sveglia, tre pagine di tutto quello che mi viene in mente, senza mai rileggerle. Su di me hanno avuto un effetto quasi terapeutico, mi sono accorta come scrivere mi permettesse di staccare da me le paure le incertezze e le ansie con cui spesso iniziavo le mie giornate. E ho scoperto il potere della scrittura al punto che oggi ricorro alla scrittura ogni volta che mi sento giù o insicura o in ansia per qualcosa.

Angela Baghino, Home Coach in tirocinio

Libro
Le dimensioni umane dell’abitare – Cini Boeri. Ho acquistato questo libro nel 1989 mentre frequentavo il mio percorso per diventare interiore designer. Mi ha fatto capire come progettare una casa partendo dalla persona e non dai muri, tenendo conto delle esigenze fisiche e psichiche dell’uomo per un benessere reale. Questo libro mi ha ispirata per tutto il mio percorso di vita e di lavoro aiutandomi a capire che il punto di partenza per ogni progetto sono le vere aspirazioni delle persone per farle vivere in ambienti che le rispecchino veramente.

Film
Più che un film vi propongo una canzone. La cura di Battiato. Io curo le case e le persone che le abitano, le aiuto a superare le loro paure rendendole consapevoli che la casa è come un essere vivente e come tale va amato e protetto. Stile e arredamento sono il riflesso di una casa in salute. Non si può avere l’uno senza l’altro.

Esercizio di coaching
Tutto ciò che ha che fare con la scrittura, sempre! Scrivere è stato l’esercizio più potente che abbia fatto in questi ultimi due anni, uno strumento chiarificatore. Mettere i miei pensieri su carta e poi rileggerli mi ha dato la possibilità di scavare in profondità, di far scattare associazioni e intuizioni, di vedere cose che non avevo notato e aprirmi nuove prospettive.

 

Buone Vacanze a tutti!

 

Vi ricordiamo che se volete iniziare un percorso di coaching con uno dei nostri tirocinanti, potete farlo gratuitamente. Vi basterà semplicemente registrarvi sulla nostra pagina

Stiamo già raccogliendo le adesioni per settembre, correte a prenotarvi!

Logo ADF

Autore: Redazione

La redazione di ADF si occupa di cercare nuovi spunti e idee per gli articoli del nostro blog, tenere i contatti con gli autori, condividere gli articoli anche sui nostri social network... In poche parole tenervi sempre aggiornati su tutto quello che succede in Accademia della Felicità.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.