10 errori da evitare per vivere una vita soddisfacente

Nella mia lunga carriera di coach ho avuto modo di incontrare diverse tipologie di persone. Al di là dei temi specifici di ciascuna di esse, ho riscontrato delle tendenze comuni, spesso interconnesse, che impedivano loro di vivere una vita piena, soddisfacente, diciamo pure felice. Ho messo insieme i 10 errori più frequenti che, secondo la mia esperienza, dovresti evitare per vivere una vita di cui essere protagonista.

  1. Smetti di paragonarti agli altri con l’intenzione di auto-sabotarti. Quando paragoni te stessa e la tua vita a un modello esterno, assumi come unità di misura uno standard che non ti appartiene. Soprattutto se il paragone ha il fine di dimostrare a te stessa la tua inadeguatezza, si attiva un meccanismo auto-sabotante. Ti senti inferiore, perdi fiducia in te stessa e ti piaci di meno. Se cerchi un modo per deprimerti e scoraggiarti, paragonarti agli altri funziona sicuramente. Ma è proprio ciò di cui hai bisogno?
  2. Non colpevolizzarti per qualunque cosa. Chiedere sempre scusa per tutto e portare su di te il peso delle conseguenze delle scelte altrui non fa di te una persona altruista. Prenditi la responsabilità solo di ciò che dipende da te e lascia che gli altri si assumano le proprie.
  3. Evita di farti condizionare dai rimpianti del passato. Se il tuo critico interiore è molto attivo, potresti continuare a rimuginare sulle cose che avresti dovuto fare e non hai fatto. Questa tendenza non solo ti fa vivere guardando al passato anziché davanti a te, ma col tempo ti renderà insicura e incapace di prendere decisioni.
  4. Smetti di dubitare del tuo istinto e delle decisioni che prendi. Il tuo istinto è molto più saggio della tua razionalità, sa cosa ti fa bene e cosa no. Se smetti di fidarti dell’istinto, inizierai a dubitare di tutte le decisioni che prendi, ti verranno mille dubbi e ripensamenti. Quando ti trovi a dover fare scelte importanti, consulta anche il tuo istinto, oltre ad ascoltare i pro e i contro che ti prospetta la ragione.
  5. Non proiettare all’esterno l’opinione negativa che hai di te. È quasi un paradosso: temiamo il giudizio degli altri mentre siamo noi i primi e più inflessibili giudici di noi stesse. A volte un commento altrui non nasconde una critica ma è solo una proiezione dell’idea che hai di te. Impara a contestualizzare e ad accogliere anche le eventuali critiche come occasioni per migliorare.
  6. Non privarti di esperienze nuove per paura di sbagliare. Siamo terrorizzate dall’idea di sbagliare e non ci rendiamo conto che sbagliare vuol dire mettersi alla prova, trovare soluzioni alternative, imparare dagli errori qualcosa su di noi per fare meglio la prossima volta. Se l’errore serve solo a colpevolizzarti, è un’occasione sprecata. E, cosa peggiore, la paura di qualcosa che potrebbe non verificarsi ti impedisce di vivere esperienze potenzialmente arricchenti. Ne vale la pena?
  7. Smetti di procrastinare. Se hai un sogno da realizzare, non aspettare che si verifichino tutte le condizioni perfette, altrimenti non lo tirerai mai fuori dal cassetto. L’eccesso di perfezionismo non ti aiuterà a evitare brutte figure, ti farà solo perdere un sacco di tempo. Il momento giusto è sempre quello presente.
  8. Smetti di ignorare i tuoi bisogni e i tuoi desideri. Se sei una persona che tende a mettere i bisogni e i desideri degli altri davanti ai propri, con la speranza di essere amata e considerata di più, mi spiace deluderti. In realtà l’unico messaggio che stai inviando, sia agli altri che a te stessa, è che i tuoi bisogni e i tuoi desideri in fondo non sono importanti, perché tu non sei importante. Ci avevi mai pensato?
  9. Evita di vivere senza delimitare i tuoi confini. Del resto, se vivi senza definire limiti e confini, gli altri — al lavoro come nella sfera privata — si sentiranno in diritto di chiederti tutto ciò che vogliono. Inoltre, ti sentirai più vulnerabile nelle relazioni e sarai più soggetta a instaurare legami di co-dipendenza. Ecco perché, se non lo fai già, dovresti iniziare oggi stesso a mettere i tuoi paletti nei vari contesti della tua vita quotidiana.
  10. Smetti di essere sempre indulgente con gli altri e mai con te stessa. Scommetto che sei bravissima a perdonare e giustificare errori e comportamenti altrui, ma quando si tratta di usare lo stesso metro di compassione verso te stessa, non fai altro che rimproverarti. Impara a perdonarti e fallo sul serio. Smetti di sottolineare le tue mancanze e i tuoi fallimenti, tratta te stessa come faresti con una persona che ami.

Lo so, sembrano suggerimenti banalissimi ma ti chiedo di essere onesta e di rispondere a questa domanda: quanti di questi “errori” commetti tutti i giorni? Fai una lista e prova a inserire nei tuoi gesti quotidiani una buona abitudine, come dire di no a un invito che non ti interessa o dedicarti a un’attività che ti fa sentire bene. Sono azioni piccole ma non per questo inutili. C’è in ballo la tua felicità, vale la pena almeno provare.

Autore: Francesca Zampone

Nel 2011 sono stata chiamata da Marco Bonora per contribuire alla fondazione di Accademia della Felicità. Sono Coach dal 2005 e mi occupo di Career Coaching e Talent Management dallo stesso anno. Mi sono occupata a lungo di Diversity e Change Management in ambito risorse umane fino a diventare la responsabile risorse umane della mia casa discografica del cuore. Negli ultimi anni mi sono specializzata in Coaching delle relazioni e ho sviluppato un sito dedicato alle mie attività personali: www.francescazampone.com. Ho 48 anni, vivo e lavoro a Milano, ma Londra è la mia città del cuore. Sono appassionata di comportamento umano, musica, letteratura, cinema.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *