Master series: Ilaria Mandolesi

Chi sei e cosa fai?

Sono Ilaria, ho quasi 42 anni e sono una counselor.

Aiuto le persone che hanno un rapporto difficile con il cibo e con il corpo a ritrovare il piacere di mangiare e il gusto di piacersi.

Come sei approdata in Accademia della Felicità e cosa ti ha convinta a fare il Master in Coaching?

Prima del counseling la laurea, poi la specializzazione a Roma su counseling e cibo, un master sulla prevenzione ai disturbi dell’alimentazione e della nutrizione a Pavia e tanti altri corsi per trovare la sicurezza di mettermi in gioco. Risultato? Certificati, conoscenze e competenze ma non mi sentivo mai abbastanza pronta e preparata.

E’ stato proprio al rientro da un corso a Torino a maggio del 2018, dove ho conseguito il diploma di Wellness eating coach, che ho valutato la possibilità di approfondire le mie conoscenze sul coaching per avere strumenti ed esercizi che mi consentissero di aiutare le persone che vogliono cambiare e smettere di vivere aspettando di dimagrire.

Navigando in internet ho trovato Accademia della Felicità. Un nome che alleggerisce l’anima a due passi da casa mia! In treno ho guardato con attenzione tutto il sito. Tornata a casa non pensavo ad altro e la mattina seguente ho chiamato Francesca Zampone per un appuntamento.

Il suo sorriso solare, la curiosità e l’entusiasmo con cui ha accolto le mie idee, la semplicità con la quale una scelta non può che essere presa. Quando si sente nella pancia è inutile riflettere troppo… Dopo una settimana ero iscritta!

Che benefici ha portato il Master in Coaching nella tua vita finora?

Mi sembra che Accademia della felicità e tutte le persone che gravitano sulle sedie colorate della sede siano lì per aiutarmi a realizzare i miei desideri e i miei obiettivi: diventare una coach che si prende cura della fame emotiva delle persone e sostenere il movimento #bodypositive.

Quali sono i cambiamenti più grandi che hai introdotto in questi mesi di Master?

Non è passato nemmeno un anno e sto partendo con un nuovo progetto che unisce il counseling alla mindfulness per ritrovare il sapore delle emozioni e non trasformarle in cibo da mangiare. Si chiama MindFoodLove.

Ho ricominciato a scrivere regolarmente sul mio blog Morbida come Burro grazie al calendario editoriale pianificato sotto il controllo attento e competente di Micaela Terzi.

Alessandra Clerle si sta occupando con pazienza del mio nuovo logo.

Francesca Zampone mi sostiene quando rischio di essere distratta da dubbi arcaici.

Che cosa ti aspetti una volta finito il Master?

Aiutare le donne a sentirsi favolose ed essere la persona che sarebbe stato bello incontrare da ragazzina!

 

Autore: Redazione

La redazione di ADF si occupa di cercare nuovi spunti e idee per gli articoli del nostro blog, tenere i contatti con gli autori, condividere gli articoli anche sui nostri social network... In poche parole tenervi sempre aggiornati su tutto quello che succede in Accademia della Felicità.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *