L’ufficio perfetto per stimolare la creatività

L’occhio vuole la sua parte, quindi lavorare in un ambiente che vi piace sarà più stimolante e appagante. Certo, è qualcosa di più semplice da realizzare per chi lavora in proprio, che può scegliere come allestire la propria postazione o anche di lavorare in posti diversi da casa, all’aperto, in un coworking. Più difficile per chi si trova in un open space, spesso affollato e con poco spazio personale ma anche qui qualcosa si può si può fare.

Una bella tazza colorata, un bel porta penne, penne, evidenziatori e matite colorate a volontà, quaderni per appunti, qualche libro ispirazionale, un bel porta documenti. Circondiamoci di cose belle, che ci piacciono, dei nostri colori preferiti, che ci fanno sentire bene ma senza esagerare. Non dobbiamo per forza avere una scrivania perfettamente ordinata ma lasciamo dello spazio per poter lavorare senza essere sopraffatti dagli oggetti e dalla carta. Se proprio ci sono dei ricordi da cui non volete liberarvi (articoli, giornali, vecchie brochure, piccoli oggetti) raccoglieteli tutti in una scatola e non lasciateli in giro sparsi per la scrivania, il tutto deve stare nella scatola, scegliete voi cosa tenere e cosa buttare.

In Accademia viviamo tra quaderni e biro colorate, scriviamo quasi sempre sulla carta, oggi anche gli studiosi più scettici concordano che scrivere con carta e penna aiuta la concentrazione e fa pensare meglio, quindi liberati dal senso di colpa la prossima volta che vai a fare shopping!

Facciamo ordine

Munitevi di cartelline in cui tenere e dividere i documenti  in modo da avere sottomano solo quelli con cui state lavorando, un quaderno dove scrivere la to do list e aggiungere tutte le richieste che arrivano nella giornata da capo, colleghi e clienti,  gli spunti, gli approfondimenti, le idee che ci vengono, in modo da non distrarci e continuare a lavorare cercando di portare a termine senza interruzioni un lavoro per volta (il consiglio migliore per mantenere alta la concentrazione). Se navigando trovate qualcosa di interessante che non potete leggere in quel momento, app come Instapaper e Pocket vengono in vostro soccorso per permettervi di leggere quando e dove volete. Al venerdì dedicate qualche minuto al riordino della scrivania prima di lasciare l’ufficio in modo da trovare un ambiente più accogliente e rilassante al rientro e che vi invogli a riprendere subito l’attività.  Un kit di base, forbici, graffette, pinzatrice e calcolatrice, e Post it  a portata di mano, in modo da non dover girovagare per casa o tra le scrivanie dei colleghi alla ricerca di quello che ci serve. Fa risparmiare tempo e aiuta a mantenere la concentrazione, quante volte vi sarà capitato di alzarvi per chiedere la pinzatrice alla collega e trovarvi coinvolte in una chiacchierata o in una pausa caffè. Ogni sera controlla che tutto sia al suo posto.

Acqua e uno spuntino: sete e fame ostacolano la concentrazione; se volete dell’olio essenziale al limone per i lavori più impegnativi.

La luce, dove possibile meglio quella naturale, ho portato avanti negoziazioni agguerrite per accaparrarmi un posto vicino alla finestra nei cambi di ufficio. Là dove non fosse possibile scegliete la luce che preferite, non credo nelle regole che valgono per tutti.

La musica, soprattutto negli openspace rumorosissimi, può aiutare la concentrazione. Scegliete una musica rilassante, evitate il vostro gruppo o cantante preferito altrimenti il rischio è di mettervi a cantare o di perdervi nei meandri dei ricordi che si accendono nella vostra mente.

Buone abitudini

Cercate di abituarvi a fare ogni giorno appena svegli una to do list. Attenzione, non solo una task list, ossia le cose che siamo obbligati a fare, ma anche quelle che vogliamo che accadano nella giornata, quello che volete fare per rendere la vostra giornata personale e lavorativa di qualità. Evitate di perdere le energie della prima mattinata nel rispondere a tutte le mail, partite con i compiti più difficili che richiedono maggiore concentrazione.

Se il vostro lavoro richiede di essere sempre aggiornate su un argomento o un settore specifico con Feedly potete unire tutte le vostre fonti di articoli e notizie in un unico posto, potete scegliere come visualizzarle e anche condividerle sui principali social network.

Infine il consiglio di solito meno apprezzato ma più utile, una bella scatola portaoggetti dove riporre il cellulare, sarà comunque a portata di mano ma eviterai di continuare a controllare lo schermo, leggere le notifiche o aspettare un messaggio.

Logo ADF

Autore: Redazione

La redazione di ADF si occupa di cercare nuovi spunti e idee per gli articoli del nostro blog, tenere i contatti con gli autori, condividere gli articoli anche sui nostri social network... In poche parole tenervi sempre aggiornati su tutto quello che succede in Accademia della Felicità.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.