Qualcosa da desiderare/ La nuova rubrica di Francesca – il primo e secondo venerdì di ogni mese sul blog di Accademia

Qualcosa da desiderare. “Something for the longing” e’ una canzone degli Orchids che definisce molto bene il senso del desiderare, del volere tanto.

È una canzone emotivamente importante per me perché definisce un momento perfetto del mio passato, la 20 enne indie gal e squattrinata che viveva di musica, di Inghilterra e poco altro.Se ci penso adesso sono stati anni che mi hanno davvero formato e definito, anni in cui davvero comprare un paio di scarpe o un libro era un lusso, in cui a volte si viveva di the e crackers per giorni, ma davvero non importava perché avevamo la musica e tutto quello che ci girava intorno. Dopo la indie gal squattrinata ma davvero poco dopo – e’ stato uno scarto – mi sono trasformata nella giovane manager prima rampante e poi arrabbiata che sono stata per tanti anni.Venire a vivere stabilmente a Milano, la morte di mio padre, i primi stipendi “seri” (completamente spesi in libri cd e borsette)  un cambio di scenario importante…la soddisfazione dei desideri, la fine dei desideri.

Ecco perché questa rubrica che è tutta mia si chiama così “Qualcosa da desiderare”.

Perché i desideri sono importanti e non devono mai finire.

In questi giorni mi sono molto appassionata a delle blogger/coach che si occupano di benessere e di autostima, mi piace la grafica dei loro siti e mi piace il fatto che così giovani abbiano già avuto molte esperienze.

IN SPACES BETWEEN

CONNIE CHAPMAN

SUCH DIFFERENT SKIES

THE WELLNESS WARRIOR


In questi giorni ho anche provato a prenotare una stanza qui

PORTES HOUSES

per i primi di luglio ma è esaurito da mesi



In questi giorni ho molto desiderato essere a Torino la domenica mattina per questo

PILOU

e sono andata a Torino per lavoro dormendo in un bed and breakfast

VITAMINA M B&B

molto piacevole e molto economico in San Salvario



In questi giorni ho desiderato avere un futuro come lei

JULIE DALEY

ma poi ho capito che in realtà voglio il suo

JULIA CAMERON

di futuro



Qualcosa da desiderare

Un percorso

LIFE TRASFORMATION GUIDE

Un libro

WILDWOOD  DI COLIN MELOY

Un cd

RANDOM ACCESS MEMORIES – DAFT PUNK

 

 

Autore: Francesca Zampone

Nel 2011 sono stata chiamata da Marco Bonora per contribuire alla fondazione di Accademia della Felicità. Sono Coach dal 2005 e mi occupo di Career Coaching e Talent Management dallo stesso anno. Mi sono occupata a lungo di Diversity e Change Management in ambito risorse umane fino a diventare la responsabile risorse umane della mia casa discografica del cuore. Negli ultimi anni mi sono specializzata in Coaching delle relazioni e ho sviluppato un sito dedicato alle mie attività personali: www.francescazampone.com. Ho 48 anni, vivo e lavoro a Milano, ma Londra è la mia città del cuore. Sono appassionata di comportamento umano, musica, letteratura, cinema.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *