Autostima: Ama il tuo corpo

L’estate è un momento meraviglioso: mare, odore di creme solari, cocktail nei posti più disparati, tempo per leggere e ascoltare musica, tempo per viaggiare e conoscere gente, tempo per sfogliare le amate riviste.

Non fosse che oramai su ogni giornale, che parli di musica o attualità ci propinano sempre di più queste supermodellazze in forma perfetta o le ultime star Hollywoodiane. Per carità nulla di male, felici loro felici tutti. Ma quanta pressione sul fatto di essere toniche, con due chiappette alla brasiliana e un addome pieno di addominali anche se hai sfornato tre figli o semplicemente ami le tagliatelle… Che palle!

L’argomento di volerci bene così come siamo è sempre più presente ma la pressione non smette… Allora mi son presa 10 minuti per osservare il mondo reale che mi circonda e vedere quante di queste super top model saltellano qui e là in una normale spiaggia in vacanza, e il risultato è stato rasserenante.

Pieno di belle ragazze, affascinanti, ognuna a modo suo, ma di perfezione (per fortuna) neanche l’ombra.

Questa dell’aspetto fisico è veramente una zavorra della quale facciamo fatica a disfarci; tutte, anche le amiche che a noi sembrano in gran forma, alla fine hanno qualcosa che non le fa sentire a loro agio con il proprio corpo. Dai non ditemi che non vi è mai capitata l’amica che pesa la metà di voi e vi guarda depressa dicendovi che si sente “così gonfia”!

E allora vuol dire che con questa ansia da prestazione dobbiamo un po’ metterci la pace nel cuore, che è così per tutti, che essere carine e attraenti è un bisogno sano e naturale per sentirci desiderate e sicure. Migliorarci anche fisicamente è parte della nostra evoluzione, basta che non diventi per noi l’unica unità di misura o fonte di soddisfazione!

Ma anche qui per migliorare, il punto di partenza è volerci bene e voler bene al nostro corpo così com’è oggi. In fondo, non avrà addominali sempre tonici, ma il nostro corpo è una macchina meravigliosa che compie miracoli ogni giorno e che noi siamo abituati a dare sempre per scontato. È l’unico corpo che abbiamo e merita amore e rispetto: amarlo e accettarlo può non essere facile ma se non riusciamo a farlo sinceramente sarà difficile arrivare ad amare e stimare noi stessi pienamente.

Prima di pensare al futuro e a cosa vorreste migliorare provate a capire dove siete ora e cosa provate per il vostro corpo. Come per i nostri pensieri, anche per il fisico dobbiamo capire cosa ci mette in crisi e cosa ci fa sentire bene: solo dopo potremo decidere il da farsi.

Prova a farti queste domande:

  • Quando fisicamente ti senti al meglio?
  • Chi c’è quando ti senti così?
  • Cosa indossi?
  • Cosa fai?
  • Quando fisicamente ti senti peggio?
  • Chi c’è quando ti senti così?
  • Cosa indossi?
  • Cosa fai?
  • In che ambiente sei?
  • Cosa ti impedisce di apprezzare chi sei e come sei? Persone? Situazioni? Pensieri?
  • Come puoi rimuovere/prendere le distanze da queste cose?

Dopo aver risposto prenditi un po’ di tempo per riflettere su cosa ti fa bene e cosa invece dovresti allontanare ed eliminare, e su come potresti farlo.

Autore: Francesca Zampone

Nel 2011 sono stata chiamata da Marco Bonora per contribuire alla fondazione di Accademia della Felicità. Sono Coach dal 2005 e mi occupo di Career Coaching e Talent Management dallo stesso anno. Mi sono occupata a lungo di Diversity e Change Management in ambito risorse umane fino a diventare la responsabile risorse umane della mia casa discografica del cuore. Negli ultimi anni mi sono specializzata in Coaching delle relazioni e ho sviluppato un sito dedicato alle mie attività personali: www.francescazampone.com. Ho 48 anni, vivo e lavoro a Milano, ma Londra è la mia città del cuore. Sono appassionata di comportamento umano, musica, letteratura, cinema.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *