40 modi di rovinarsi la vita + 3 – i secondi 20

21 – Pensa male di te stesso

Invece di continuare a ripeterti che non sei capace di fare questo o quello, potresti ad esempio spararti su un piede. Il solo pensare che non vai bene ti farà diventare una persona che non va bene. Pian piano diventi letteralmente ciò che pensi di te. La buona notizia è che puoi far sparire queste opinioni negative.

 

22 – Non gestire il tuo tempo

Il tempo è l’unica risorsa non rinnovabile che possiedi. Non gestire il tuo tempo è disfunzionale almeno quanto non gestire i tuoi soldi. No, forse è peggio. Puoi guadagnare molti soldi in futuro, ma non potrai creare più tempo. Ogni secondo che hai è una nuova possibilità. Come decidi di usarlo? Quanto tempo stai investendo per il tuo miglioramento come essere umano?

 

23 – Risolvi i problemi sbagliati

Resta concentrato sul lato sbagliato del problema. Focalizzati ad esempio su quanto puoi risparmiare invece di su quanto puoi guadagnare. La valutazione inversa è una delle cose più insidiose della nostra vita. Tendiamo a valutare una cosa mediante il suo opposto. Ad esempio siamo felici quando finalmente ci liberiamo delle cose inutili che abbiamo in casa, invece che evitare di accumularle.

 

24 – Sii pronto a dare giudizi

Critica di continuo. Focalizzati sulle cose che non vanno. Non provare nemmeno a pensare al lato luminoso e positivo della vita. Sii ipercritico, negativo, e disapprova più che puoi. Rifiuta ogni traccia di apprezzamento. In poche settimane la tua vita sarà totalmente rovinata. Chi vuole avere intorno uno che non è capace di vedere il bicchiere mezzo pieno? Nessuno.

 

25 – Lamentati

Di tutto, di tutti, ovunque, ogni volta che puoi. Lamentarsi è una calamita molto potente, e funziona come la gratitudine. Ma invece di attrarre le cose positive, lamentarsi attrae ciò di cui ci si lamenta. Fondamentalmente più ti lamenti di qualcosa, più ti arriva quel qualcosa di cui ti lamenti. Se vuoi che ti vada male in qualche campo, inizia a lamentarti di quel campo.

 

26 – Accetta ogni stronzata

Invece di rifiutare le cose che non vuoi, prendile. Invece di dire la tua, esprimere i tuoi desideri e allontanare quello che non vuoi, accetta ogni fesseria. E sarà quello che otterrai. La maggior parte delle volte l’unica ragione per cui accettiamo nelle nostre vita ogni fesseria è perché siamo noi ad autorizzarlo: per favore dammene di più. A volte tutto quello che hai bisogno di fare è dire “Stop”.

 

27 – Non ridere

Sii serio. Severo e sobrio. Non sorridere mai e per favore non metterti mai a ridere. Perché ridere farebbe cadere i tuoi muri, farebbe crollare la tua facciata da persona seria e piena di pensieri importanti. Non ridere è la cosa più stupida che puoi fare a te stesso. Ridere è gratis, molto del resto della vita non lo è.

 

28 – Invidia

Osserva tutto quello che gli altri hanno e sentiti male perché non ce l’hai anche tu. Invidia il loro stile di vita, la loro ricchezza, la loro libertà. Se possibile fai in modo che lo sappiano, ogni volta che puoi. L’invidia è una forma di adorazione, solo che invece di glorificare il suo oggetto, sminuisce chi la prova. Ogni volta che invidi qualcuno stai di fatto diminuendo te stesso.

 

29 – Lascia la passione fuori dalla porta

Non metterci cuore, nella vita. Lascialo fuori e cerca di andare avanti solo per razionalità e logica. Lascia la passione fuori dalla tua vita e diventa una carcassa vuota, che si muove solo grazie alle leggi della fisica. La passione è l’unica cosa che può trasformarti la vita. Lasciare la passione fuori dalla tua vita è vivere una vita da zombie.

 

30 – Segui sempre qualcuno

Non incominciare nulla per tuo conto. Non fare nulla senza chiedere il permesso. Sii solo un seguace e cerca sempre qualcuno che si assuma anche la tua responsabilità. Questo è un modo perfetto per vivere una vita banale, grigia e senza futuro. Rimanere un seguace amputerà il tuo coraggio e la tua determinazione, lasciandoti in balia di modelli mediocri.

 

31 – Reagisci, anziché agire

Arriva sempre un secondo dopo. Non prendere l’iniziativa. Reagisci, invece di agire. Sebbene questo comportamento possa fornirti un minimo di sicurezza, ti metterà anche alla mercé degli eventi. Molto spesso le persone che agiscono invece di reagire, diventano persone di successo. E coloro che invece rispondono passivamente agli stimoli finiscono per autoproclamarsi vittime.

 

32- Stai nella media

Non troppo, né troppo poco. Non uno che parla tanto, e nemmeno uno silenzioso. Stai nella media. Parla nella media. V ivi nella media. Una vita nella media è una vita sprecata. Non vivi sul serio, rientri soltanto in un modello statistico della realtà. Nella vita reale non esiste una cosa come “la media”. O sei qualcosa o non lo sei. Vivi la tua unicità. Scegli di essere te stesso. Scegli di essere eccezionale.

 

33 – Sii vendicativo

Aspetta il momento “giusto” e ripaga quell’insulto. Pianifica ed implementa accuratamente la tua vendetta. E presto diventerai una macchina prevedibile e fin troppo facile da manipolare, pronta per venire usata da chi sa spingere i pulsanti giusti. La vendetta non appianerà mai le cose. Le renderà peggiori. Perdona e dimentica.

 

34 – Non creare valore

Fai qualcosa che sia o la ripetizione del lavoro di qualcun altro o di nessun uso per il mondo. Fai cose senza alcun valore. Creare del valore genuino è alla base dello scopo della nostra vita. Se scegli di creare valore per gli altri, per quanto questo valore sia piccolo, l’hai fatto per qualcuno. Non sei ancora spacciato.

 

35 – Evita il confronto

Non confrontarti nemmeno con le tue paure, i tuoi avversari o i tuoi critici. Vattene, scappa, nasconditi e non guardare le tue fobie. Evita i tuoi rivali. Questo è un modo per perdere i feedback più validi che tu possa ottenere. Certo, il confronto richiede coraggio ma senza di esso, non saprai mai a che punto sei. Vivere solo “a livelli di potenziale” significa non vivere per niente.

 

36 – Quando stai attraversando un brutto momento, fermati e resta lì

E ti fermerai per sempre. Winston Churchill disse: “Ogni volta che ti imbatti in una qualche difficoltà, vai avanti”. Se ti fermi rischi di non muoverti più da lì. Ogni momento difficile che incontri è un test, per quanto sembri immeritato. L’unico modo per uscirne fuori è continuare ad avanzare, altrimenti finirai per impantanarti. Anche l’inferno può essere superato, se continui a camminare senza fermarti.

 

37 – Cedi alle “cose gratis” …e non impegnarti o sforzarti!

Si dice che non esistano pasti gratis, e lo si dice per un motivo. In questo mondo, nulla che valga la pena di avere è gratis. Abbiamo la tendenza inconscia a dare valore alle cose basandoci su quanto “spendiamo” per averle. Per cui una cosa gratis non avrà alcun valore. E questo non si applica solo ai soldi. Ogni obiettivo ha un suo prezzo da pagare. Vogliamo laurearci? dobbiamo studiare. Vogliamo dimagrire? occorre impegnarsi. Qualsiasi cosa che sia presentata come “gratis” rischia di essere una trappola che alla fine ti chiederà più di quanto tu possa o voglia pagare.

 

38 – Drogati di notizie

Vivi per le notizie, dormi per le notizie, svegliati per le notizie. L’informazione dovrebbe essere utile; quanto utilizzerai le informazioni che stai seguendo? Diventare un drogato di notizie magari ti da l’illusione di poter controllare le cose. Starai molto meglio se inizierai a praticare l’arte di ignorare, anziché sovraccaricarti di informazioni.

 

39 – Parla più di quanto devi

Parlare dovrebbe essere una maniera per entrare in contatto, per esprimere i tuoi sentimenti e la tua creatività. Parlare troppo, per quanto possa sembrare innocuo, potrebbe davvero infastidire le persone che difficilmente sentiranno che c’è spazio anche per loro e ti impedirà di ascoltare veramente. Fai di più, parla di meno.

 

40 – Arriva in ritardo

Al lavoro. Alle serate con gli amici. Agli impegni informali. Sii sempre in ritardo e lentamente non sarai più in contatto con le persone intorno a te. Essere puntuali è un’arte. Non riguarda solo l’attendibilità ed il rispetto, ma anche il fatto di vedere ed afferrare le possibilità. Una persona in ritardo non raccoglierà mai un’opportunità: arriverà in ritardo.

 

+

 

1 – Cedi alla frustrazione

Si, la vita può essere una rogna. Si, ti farà venire voglia di urlare e metterti a piangere. Ma non c’è bisogno di cedere alla frustrazione. Se qualcosa è andato storto, riconoscilo e vai avanti. La frustrazione appartiene alla stessa famiglia del rimpianto e ne condivide un aspetto sgradevole: ti inaridirà e ti porterà nella terra di nessuno. Se va male, non frustrarti. raccogli gli insegnamenti e accetta che sia successo.

 

2 – Cedi al dolore

Ad un certo punto della tua vita, questa ci andrà giù pesante e ti colpirà. Succede a tutti. Il dolore è inevitabile. Ma la sofferenza è un optional. Se cedi al dolore, creerai un attaccamento che farà crescere il dolore sempre di più. So che non è facile mettere in pratica questo insegnamento ma ricordati sempre che rimanere nella spirale della sofferenza è una scelta.

 

3 – Vai nel panico

Cedi il tuo potere alle circostanze. Non appena qualcosa esce dai binari della routine, vai nel panico. Perdi la testa, segui la massa e pensa che il mondo crollerà. Il panico è la forma definitiva di sottomissione. Lasci che un qualunque evento inaspettato controlli le tue risposte. Sì, le cose inaspettate possono succedere. Ma questa è la vita. Sii felice: ogni evento inaspettato nella tua vita è un’opportunità.

 

Francesca Zampone

 

 

 

 

Francesca Zampone BLOG ADF

Autore: Francesca Zampone

Talent Manager, Formatrice, Career Counselor, Personal e Business Coach. Dopo anni di carriera in ambito aziendale nel 2011 insieme a Marco Bonora ho fondato Accademia della Felicità, una realtà che ha al centro le persone e i loro desideri. Siamo una società di formazione e coaching: il nostro principale obiettivo è aiutare le persone a trovare la loro felicità, in ambito personale e professionale. Sono appassionata di comportamento umano, musica indie, cinema e letteratura.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *