8 chiavi per attrarre un uomo più giovane

È molto importante per te quanti anni ha un uomo quando inizi a uscire con lui?

La differenza d’età gioca sicuramente un ruolo centrale in una relazione, ma la verità è che questo elemento è probabilmente molto sopravvalutato.  Quello di cui è sicuramente bene occuparsi quando si è in cerca di una relazione, è capire quanto entrambi possiate desiderare di avere accanto una persona che ha una differenza d’età importante o quanto questo elemento possa passare in secondo piano a favore della volontà di andare verso un rapporto appagante e poter vivere qualcosa che può dimostrarsi molto soddisfacente.

Una grossa fetta di uomini pensa a una relazione stabile già da giovane, ma c’è anche chi si concentra su una vita di divertimenti, in cui è e rimane single e senza legami sino almeno ai 35 anni, per poi sposarsi e sistemarsi con la “donna giusta”; oppure chi rimanda l’idea di impegnarsi molto dopo, quando a 50 anni è ancora disponibile per appuntamenti e nuovi incontri. Senza conoscere una persona, non è quindi possibile capire dove si trovi emotivamente e mentalmente, per cui è necessario prestare attenzione, porre le domande giuste e osservare alcuni elementi.

Poiché l’età è un fattore che gioca un ruolo importante nello stile di vita di una persona, nelle sue immaginazioni tra cinque anni e sul tipo di relazione che sta cercando, potresti cominciare a porre a te stessa e poi eventualmente al giovane uomo che hai conosciuto e vorresti frequentare queste domande:

  • Che tipo di relazione stiamo entrambi cercando?
  • Desidereremmo entrambi una relazione stabile nei prossimi anni?
  • Vogliamo avere dei figli?
  • Che stile di vita ci interessa?

Per rispondere a queste e altre domande probabilmente non è così centrale quale sia l’età anagrafica, ma in quale fase della vita ci si trovi nel momento in cui ci si incontra. I giovani uomini sono spesso capaci di sorprenderti per la lucidità con la quale hanno le idee molto chiare su quello che stanno cercando. È incredibilmente più semplice capirlo, perché sono in genere più entusiasti e proattivi e sono nella fase in cui stanno costruendo la loro vita, per cui la loro immaginazione in questo ambito può essere veramente fertile. È per questo motivo che è sicuramente positivo lasciare spazio al possibile stupore che potrebbe man mano sopraggiungere con il susseguirsi degli appuntamenti. È qui che la consapevolezza di sé è fondamentale, poiché potresti perdere alcune occasioni veramente potenzialmente felici per alcuni timori che potrebbero rivelarsi completamente infondati. Se sai di avere un decalogo di rigide regole che questo giovane uomo dovrebbe rispettare, potrebbe essere più interessante che tu le consideri rispetto a come vuoi sentirti nella relazione, anziché pensare a requisiti specifici e molto precisi.

Per diversi motivi, la differenza di età può rivelarsi un vantaggio, così come ti racconto nel mio articolo pubblicato qualche tempo fa. Devi pensare che puoi essere la loro ispirazione in tanti momenti che dovranno affrontare nella loro vita e ti sarà possibile sperimentare avventura e gioco, che non possono assolutamente mai mancare in una relazione, in particolare quando la differenza d’età è importante. Può diventare un modo per esplorare, conoscere meglio te stessa e sorprendenti e approfondire parti di te che non conosci. Potrai mettere in gioco la tua sensualità e imparare altri spazi di seduzione, e da questo punto di vista sarà estremamente piacevole acquisire consapevolezze inaspettate, che magari avevi dato per scontate. Essere in punti diversi della storia di vita è una occasione effettivamente estremamente sfidante e sicuramente non semplice e banale da affrontare, ma potrebbe rivelarsi un elemento decisamente centrale anche per la tua crescita personale.

Le 8 chiavi che potrebbero attrarre un uomo più giovane

Gli uomini sono molto bravi a dissuadere se stessi dall’approccio alle donne, specialmente quelle da cui sono davvero attratti e affascinati o che pensano si trovino in una fase diversa della vita; ma ciononostante i ragazzi con cui potresti venire a contatto sono capaci di sfoggiare delle grandi abilità nel corteggiamento, proprio perché ritengono tu sia una donna molto ambita e hanno desiderio di conquistarti.

Ma tu in che modo puoi provare ad attrarlo? Ti presento le 8 chiavi che ho stilato:

  1. Fagli sapere che sei interessata in modo chiaro e diretto;
  2. Sii presente, ma non progettare troppo la relazione, vivi l’esperienza per come ti senti momento per momento e approfitta di tutti i momenti belli;
  3. Assicurati di dedicare del tempo a te stessa per curare quello che ti interessa e ti piace;
  4. Sii giocosa e avventurosa;
  5. Impara a comunicare utilizzando la comunicazione verbale e quella non verbale;
  6. Usa il texting moltissimo e prova a flirtare attraverso la scrittura;
  7. Sii molto sensuale, toccalo nel profondo attraverso la tua femminilità, avendo cura di mantenere la relazione sempre eccitante;
  8. Fagli sentire la sua identità mascolina e il potere che questa può avere nella relazione.

Sebbene alcuni elementi della diversità possano generare anche solo curiosità, quella dell’età può essere vista come un’opportunità e una modalità per esplorare nuovi spazi emotivi. Quello di cui entrambi dovrete sempre fare tesoro sono l’apertura mentale e la flessibilità, che potrebbero permettervi di superare le difficoltà e comprendere le vostre differenze, cercando un equilibrio tra la propria affermazione personale e quella del partner.

E tu sei pronta a conquistare un giovane e affascinante uomo e vederlo al tuo fianco? Se hai bisogno di capire meglio come funzionano le dinamiche del dating online, ho realizzato un corso online che potrebbe esserti utile: si chiama L’amore ai tempi delle app di dating e ti aiuta a conoscerti meglio e a capire cosa desideri veramente da una relazione, per trovare quella giusta per te.

Valeria Squillante

Autore: valeria squillante

La mia curiosità per le persone e per il mondo mi ha portata a studiare in tutte le fasi della mia vita, facendo di me una lifelong learner. Nelle tante vite che ho vissuto sono stata musicista, antropologa, docente. Nella mia vita più recente sono diventata una counselor psicosintetica e una coach delle relazioni e ho avviato il mio progetto #thedaimoncoach, attraverso il quale concilio tutte le mie parti creative e lavoro con donne che vogliono mettere al centro della propria vita se stesse e desiderano realizzare il proprio daimon. Sono da sempre una girovaga, appassionata di viaggi, di fotografia, di culture contemporanee, di tè e di cucine internazionali.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.