Master Series: Elena Orlandi

Chi sei e cosa fai?

Sono Elena, sono un editor e lavoro prevalentemente nell’ambito della letteratura per ragazzi. In generale possiamo dire che lavoro in ambito culturale, infatti mi occupo anche della realizzazione di un Festival di Fumetti a Bologna.

Perché hai fatto il Master in Coaching?

Mi sono iscritta al Master in Coaching prima di tutto per soddisfare un desiderio di crescita personale, per conoscermi di più e avvicinarmi a me stessa. Allo stesso tempo ho approfondito ancora di più cosa vuole dire fare il coach di professione, e quest’aspetto mi ha interessata sempre di più.

Che benefici hai avuto?

Ho iniziato a togliere sempre più strati di quella che era la vecchia me, legata a immagini che avevo io di me stessa o che gli altri avevano. In questo modo ho iniziato a scoprirmi e riscoprirmi.

Quali sono stati i più grandi cambiamenti che ti ha portato il Master in Coaching?

Uno dei maggiori cambiamenti, che è difficile da descrivere perché l’ho vissuto come un insieme di slittamenti progressivi, è stato imparare a mettere più al centro me stessa. Sono una libera professionista, e questo forse mi ha anche aiutata, ma uno dei cambiamenti che ho fatto è stato quello sulla mia routine mattutina. Oggi mi sveglio presto (come facevo prima) e mi prendo cura di me (una novità!) facendo yoga, meditazione e coaching su di me- Così poi sento di avere la mente più libera per concentrarmi sul mio lavoro. Questo rituale mi fa bene e penso che oggi lo “stare bene” sia veramente sottovalutato, come se non fosse fondamentale. E invece stare bene e prendermi cura di me mi aiuta anche a rapportarmi in modo più sincero con le persone.

Durante il Master ho fatto anche un percorso sulla femminilità: un lavoro sulle dee, e su Afrodite in particolare. Grazie alla coach che mi ha seguito ho imparato a fare più attenzione al mio aspetto esteriore concentrandomi sul mio abbigliamento e sulla cura del corpo. Un tempo queste cose le avrei trovate frivole ma in verità mi hanno avvicinata più a me stessa. E il cambiamento si vede!

Un altro grosso cambiamento è stata la fine di una convivenza che durava da 5 anni. Il Master mi ha aiutata a capire meglio quali erano i miei bisogni, le mie necessità e come volevo vivere la mia vita, sia in termini di tempo che di benessere personale sino ad arrivare alle persone che volevo intorno: da qui la fine di una relazione che non rispecchiava più quello che volevo e che sono diventata.

Cosa stai facendo oggi di diverso?

Oggi ho imparato a gestire meglio i tempi e le priorità. Sto facendo anche il tirocinio per diventare coach. Questo percorso mi sta dando tanto: il dialogo con le persone infatti non solo ti aiuta a capire meglio l’altro ma ti aiuta anche a imparare cose nuove. È uno scambio che mi fa crescere di continuo.

Micaela

Autore: Micaela Terzi

Responsabile comunicazione di ADF, giornalista, esperta di comunicazione, imprenditrice seriale, startupper in tempi meno sospetti di questi sono introversa, riflessiva, pazza per la cancelleria e per i viaggi. Sto studiando al Master in Coaching di ADF per far diventare la mia passione per la formazione e per la trasformazione delle vite e dei progetti degli altri un lavoro.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *