Rita’s world: consigli per fare, vedere, viaggiare

Come ogni anno, ecco la primavera, l’aspettiamo come se non fossimo certi del suo arrivo e poi non ci delude, sboccia. L’aria è ancora frizzante la mattina, ma i segnali della natura che si risveglia ci sono tutti.

La Forsizia è la prima che spavalda riempie i vuoti dell’inverno con il suo giallo brillante, poi le magnolie che oggi hanno i loro piccoli germogli e domani sono già fiorite, un’esplosione che dura lo spazio di un mattino. Per cominciare bene la bella stagione mi sono regalata un breve viaggio, sono andata a Vienna.  Sto inseguendo il mio amore per l’arte, non sono un’esperta, sono solo un’appassionata curiosa, in cerca quello che mi emoziona e mi rende felice. Una mia amica mi ha suggerito uno dei tanti musei della città, il MAK, forse non il primo che le guide ti suggeriscono di vedere, ma poco importa. E’ una scatola magica.

La collezione permanente sul design e art & crafts Vienna 1900 è imperdibile, oggetti, arredi e 2 cose su tutto, Margaret MacDonald e Klimt. Questo museo non è solo classico, le collezioni permanenti sono intervallate da mostre temporanee. Fino a giugno trovate Joseph Frank, architetto austriaco, del quale riconoscerete i disegni floreali. E per ricordarci che le cose non accadono mai per caso c’era un’esposizione intitolata “The happy show” che invadeva tutti i piani del museo quasi un’anticipazione alla settimana della felicità. Molto divertente una macchina che emetteva bigliettini con scritte le cose da fare per essere felice.

Se passate da Vienna non fatevi mancare una visita.

Vienna- MAK permanent collection

http://www.mak.at/en/mak_now

Come scegliete la meta di un viaggio? Che cosa cercate?

 

All’ultimo momento sono riuscita a vedere anche ‘’L’alfabeto della moda’’ in Triennale, mostra di cui vi avevo accennato nel post del mese scorso. Spaziava dal progetto dell’abito, agli accessori, all’editoria, con un ampio spazio dedicato all’illustrazione, molto carina ma ahimè è già finita. Prometto che posterò qualche foto sulla mia pagina Facebook Rita’s world.

 

Ho provato due posticini per la colazione, uno già noto ad alcuni amici di ADF:

Il RIAD in viale Piave, 17. Qui l’accoglienza è impeccabile. Vi sembrerà di essere in vacanza, anche se siete in una via trafficata di Milano, circondati da oggetti di gusto marocchino (il nome già lo suggerisce), ma molto elegante con il fondo bianco delle pareti e il verde delle ’’succulente’’ tutte intorno, che si possono anche acquistare.

Non ho provato il brunch della domenica, ma la colazione classica, brioches ottime.

Sono chiusi il sabato

http://www.riadfoodgarden.com/index/

 

Il secondo posticino è il Panificio Davide Longoni – via Tiraboschi, 19, pochi posti all’interno, un angolino piacevole all’esterno, la colazione è dolce e golosa, ma la cosa speciale sono i ‘’pani ‘’ non puoi andartene senza averne provato qualcuno, chiedine un quarto per tipo, non ci sono problemi.

Noci, fichi e uvette, farro, segale, un cerealechenonmiricordoilnome, focacce, tutto con lievito madre.

http://panificiodavidelongoni.com

 

Rubriche

E voglio proprio vedere…

MILANO, Palazzo Reale e Museo del Novecento
Umberto Boccioni – GENIO e MEMORIA
Protagonista dell’Avanguardia Italiana, a 100 anni dalla sua morte questa mostra celebra il maestro del futurismo, sono 280 opere, tra le quali degli inediti, che provengono da Musei di tutto il mondo.

Dinamismo e movimento sono due parole che si leggono quando si parla di Futurismo.

palazzoreale.it

Siete dinamici? Come esprimete il vostro dinamismo? Corsa, palestra, nuoto o danza?


MILANO, GALLERIA GRUPPO CREDITO VALTELLINESE
Libri Einaudi 1933 -1983

300 libri Einaudi che ha collezionato Claudio Pavesi, in mostra per raccontare 50 anni di cultura.

La storia della casa editrice raccontata anche attraverso le copertine dei libri fino alla crisi economica e la vendita alla Mondadori.

dal 31 marzo al 23 aprile

creval.it

Come scegliete i libri? Con il passaparola? Dalla copertina? Leggete le recensioni?

In giro in giro

PARMA – Piazzale della Pace
Parma 360 – Festival della creatività contemporanea  

45 giorni dedicati alla creatività contemporanea con esposizioni, mostre ed eventi, diffusi per tutta la città.
L’arte e la trasformazione e al servizio della società. Alcuni nomi importanti dell’arte, della fotografia, del design, come Parmiggiani, Pistoletto, Galimberti e Vico Magistretti.
Curiosate il sito perché le cose sono veramente tante.
dal 2 aprile al 15 maggio

http://www.parma360festival.it/

Fuori luogo

PARIGI, Centre George Pompidou
Les années 80, l’insoutenable légèreté
Esposizione di fotografie e film che raccontano gli anni ottanta, anni che hanno rappresentato un periodo di facile felicità, che difficilmente potremo rivivere con la stessa leggerezza, ci mancheranno.

centrepompidou.com

Siete a Parigi e volete sentirvi come Carrie in Sex & the City? Aprire la finestra e vedere ad un passo dal vostro naso la Tour Eiffel? C’è un luogo incantevole appena inaugurato, un b&b a cinque stelle, le camere hanno nomi di pittori e la colazione è gourmand.

http://relais12bis.com/

Rita Gloria Zambrelli

Autore: Rita Gloria Zambrelli

Un lavoro nella finanza come CRM e grandi passioni artistiche che coltivo frequentando corsi di pittura, illustrazione, mosaico e design. Nel 2012 capito per caso in Accademia e intuisco immediatamente che è un posto speciale: frequento il primo Master in Coaching di ADF e comincio un nuovo viaggio. Questa combinazione di esperienze lo metto ora a disposizione di chi desidera dare nuova linfa al percorso lavorativo, scoprire e sviluppare i propri talenti e reinventarsi professionalmente e personalmente. Smettiamo di inseguire i sogni, catturiamoli e portiamoli con noi per inventarci la vita che ci piace di più.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *