Perchè i Social Media sono nulli senza creatività

I tempi dove avevate 300 followers in Twitter e 100 di questi cliccavano sui link che voi postavate sono andati. Adesso, se siete fortunati, di click ne avete 5.

Il panorama dei social network è drasticamente cambiato negli scorsi 3 anni. Siti Web che iniziarono come potenti piattaforme per diffondere informazioni sono diventati accumuli congestionati di slang di marketing, sconti offerte e “i fatti degli Altri”. I social media si sono trasformati da una maniera efficiente ed economica di usare il potere del passaparola a una svendita virtuale. In ogni caso sono ancora uno strumento molto importante, perché ?

Perché facebook, twitter, youtube e gli altri sono servizi completamente gratuiti a cui iscriversi per trovare e mettere insieme una comunità di appassionati e potenziali clienti.

Ma ora più che mai chi vuole promuovere la sua immagine e il suo business nei social media deve prima di tutto creare contenuto di valore. Se ci fermiamo a pensare al modo pre internet di creare valore non possiamo fare altro che pensare al potere del passa parola.

Osservate un attimo la vostra immagine o il vostro business:

il nuovo modo vincente è quello di creare un marketing che mixa il divertimento off line con il messaggio on line e la passione. Insomma smettiamo di pensare “I Like” “Followers” e “retweet” pensiamo a quello che ci piace fare e a quello che piace ai nostri clienti.

Eccovi alcuni spunti :

http://www.ninjamarketing.it/2012/06/15/geert-lovink/

http://www.facebook.com/SocialInfluenceDesign

 

[youtube_sc url=”http://www.youtube.com/watch?v=ZU0_MQvGeq8&list=UUO4HncmR76OK0IOK_CfFFXg&index=1&feature=plcp”]

 

 

 

 

Autore: Marco Bonora

Introverso, ingombrante, risvegliato a 40anni da coma lavorativo cerca disperatamente persone appassionate di qualsiasi cosa. Offro ironia caustica, soluzione problemi, creatività, cucina gourmande e musica indie/alternative. Astenersi perditempo

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *