La mindfulness in vacanza

Siamo a fine luglio, è tempo di relax, di vacanze e di prenderci una pausa.
Che resti in città, che parta per un viaggio avventuroso o per un soggiorno al mare o in montagna, l’imperativo per tornare più carico di come sei partito è: staccare la spina.
In una società che ci costringe a essere sempre al massimo della performance, ipervigili, sempre connessi, atletici e brillanti in ogni situazione, è obbligatorio, almeno in vacanza, riposarti sul serio.

Ecco 5 consigli per staccare la spina davvero e per vivere una vacanza ‘mindful’.

1. Digital Detox. Sia che tu usi i Social Media per lavoro, sia che tu lo faccia per piacere, almeno in vacanza riprendi il contatto con quello che c’è intorno a te nel modo più autentico possibile. Ogni mattina, quando ti svegli, riconnettiti con te stesso (e non con il tuo smartphone). Guardati intorno, riscopri la sensazione di dormire in un letto che non è il tuo, di vedere oggetti intorno a te a cui non sei abituato, di ‘scoprire’ qualcosa di nuovo ogni giorno.
L’IDEA IN PIÙ: togli le notifiche da qualsiasi app e lascia spento il tuo smartphone almeno per qualche ora al giorno.

2. Mangia bene. È ovvio che in vacanza tu ti conceda degli strappi alla regola e che ti goda la situazione in cui ti trovi e nuovi cibi o pietanze. Ma la regola fondamentale è: rallenta. Se stai mangiando un panino sulla spiaggia o sei alle prese con una cena a base di pesce di 4/5 portate, cerca di assaporare con calma i cibi.
L’IDEA IN PIÙ: prima di iniziare a mangiare, guarda il cibo che è davanti a te nel suo insieme. Osserva i colori, le forme, gli odori, solo successivamente passa all’atto del nutrirti vero e proprio. Dopo ogni boccone, appoggia la posata che stai usando sul tavolo. È un piccolo trucco che ti obbliga a mangiare più lentamente.

3. Fotografie. Con le nostre apparecchiature digitali ormai siamo abituati a scattare centinaia di foto (tanto poi possiamo anche cancellarle). In questo modo, però, filtriamo la realtà attraverso uno schermo e non ci godiamo l’attimo. Siamo così preoccupati di immortalare il momento, la luce e la situazione giusta, che ci dimentichiamo di viverla.
L’IDEA IN PIÙ: fingi di avere ancora una macchina analogica. Quante foto faresti, realmente, in un giorno? Al massimo 10? Ecco, perché non provare ad attenersi a quella cifra evitando di girare tutto il giorno alla ricerca dello scatto perfetto? I tuoi occhi sapranno ‘fotografare’ il ricordo meglio di qualsiasi attrezzatura.

4. Stai all’aria aperta. Le professioni di quasi tutti noi si svolgono in spazi chiusi, creati artificialmente dall’uomo. Viviamo sempre di meno il contatto con la natura che, però, ha davvero tanto da offrirci in termini di benessere e pace interiore. Approfitta del luogo di vacanza (o delle giornate di ferie) per fare passeggiate, per raggiungere laghi, fiumi, se il mare non è vicino a te. Goditi la luce del sole, farai il pieno di ‘vitamina D’ che combatte lo stress. Anche l’acqua ha un potere rigenerante.
L’IDEA IN PIÙ: se proprio non puoi raggiungere un luogo che ti faccia sentire più a contatto con la natura, preparati un bel bagno profumato, bevi almeno 3 litri di acqua al giorno (sì, sono tanti ma è estate!) e resta ammollo senza fare nulla per un po’.

5. Sii grato. La vacanza può essere un buon momento per allenarti alla gratitudine. Siamo ‘predisposti’ a notare i pericoli e le cose negative (è un istinto di sopravvivenza atavico). Per invertire questa tendenza, l’unico modo è ‘esercitarci’ a fare il contrario. Cerca di notare tutto ciò per cui puoi essere grato nel qui e ora. C’è il sole? Hai dormito a sufficienza? Sei circondato da persone care?
L’IDEA IN PIÙ: ogni sera scrivi 3 cose che sono accadute durante il giorno per cui essere grato. Al termine della vacanza puoi comunque mantenere questa abitudine e restare in questo modo ben consapevole di tutto quello che di bello c’è nella tua vita.

Buona vacanza mindful e buon relax!

Autore: Tatiana Berlaffa

Nata l’11 novembre, scorpione ascendente acquario, sono entusiasta, indipendente e creativa. Ho un blog e scrivo contenuti per il web. Mi interesso di benessere, bevo il caffè allungato con l’acqua, ho ciocche di capelli colorate e vorrei vivere a Londra. Per il blog di Accademia della Felicità scrivo di decluttering e mindfulness (e le pratico assiduamente!). Mi trovate anche sul mio blog GreenTeaForBreakfast, sulla pagina fb e su tutti i Social. Vi aspetto!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *