5 modi per affrontare l’incertezza di un mondo che cambia

Il cambiamento è l’unica cosa certa della vita. Non sempre ne siamo consapevoli anzi, il più delle volte ci culliamo nell’illusione della staticità delle situazioni. Poi avviene un evento, assolutamente imprevisto e imprevedibile, che dà uno scossone alla nostra realtà e ci fa percepire il cambiamento come uno tsunami che ci investe, senza che possiamo fare nulla per opporci. Credo che in questo periodo molte persone abbiano condiviso un senso di ineluttabilità misto a sconforto. Più di tutto, però, a tormentarci è stata l’incertezza.

  • Sopravviverò a questo momento?
  • Mi ammalerò?
  • Avrò abbastanza soldi?
  • Sarò in grado di provvedere alla mia famiglia?
  • Perderò il lavoro?
  • Cosa succederà ai miei figli?

Queste e altre domande sono diventate parte della nostra routine. Non conosciamo le risposte, non abbiamo elementi per fare previsioni, ci sentiamo impotenti.

Cosa vuol dire davvero resilienza

Facciamo un passo indietro e analizziamo i fatti da un punto di vista logico. Il mondo è cambiato, sta ancora cambiando e non sappiamo quale scenario aspettarci quando finalmente si assesterà. E questo è un fatto. Non abbiamo alcun potere di manovra su eventi e situazioni che sfuggono al nostro controllo. E anche questo è un fatto.

Chiediamoci, allora, su quali aspetti abbiamo potere. Possiamo controllare e decidere la nostra reazione agli eventi. Forse ti sembrerà poco, forse penserai che è un premio di consolazione scadente ma ti assicuro che, invece, la tua attitudine rispetto a quello che ti succede fa moltissima differenza. Si parla tanto e spesso a sproposito di resilienza. Si tende a pensare che la resilienza sia la capacità di trarre dei benefici da una situazione spiacevole o di fare del proprio meglio con ciò che si ha. La resilienza non è solo questo. La resilienza, quella vera, implica un’analisi della situazione iniziale e una valutazione delle proprie risorse. È un processo che presuppone un passaggio di accettazione della propria vulnerabilità e dei propri limiti. Ecco perché decidere come reagire a qualcosa di così grande è una scelta importante, che richiede una conoscenza profonda di sé e delle proprie emozioni.

5 suggerimenti per affrontare l’incertezza di questo momento

Come puoi affrontare il senso di incertezza e continuare a vivere la tua vita con fiducia? Condivido con te alcune riflessioni che mi stanno aiutando in questi giorni inquieti.

  1. Lascia andare e accetta ciò che arriva. Accetta il fatto che il cambiamento è una costante e che non puoi sapere ciò che ti riserva il futuro. Rilassati, non cercare di combattere contro la realtà dei fatti. Usa le tue energie per pianificare come intendi rispondere alla situazione. Anche se non sai ancora ciò che accadrà, puoi agire avendo in mente un obiettivo che ti sembra realistico. Sentirti impotente e sopraffatto ti indebolisce ulteriormente. Abbraccia i tuoi limiti di essere umano, accogli le emozioni che provi, per quanto doloroso possa essere. Sii gentile con te stesso e con le persone intorno a te, sia quelle che vivono con te che quelle che fanno parte della tua rete. Questo ti consentirà di fare spazio nella tua mente per pianificare e reagire.
  2. Preparati al peggio ma aspettati il meglio. Non rimuginare su ciò che può andare storto. Se lo fai, finirai per avere una visione distorta dei rischi e delle conseguenze, che ti sembreranno molto peggiori di quelli che sono in realtà. Questo comporterà un aumento dei tuoi livelli di ansia e stress e ti predisporrai a fallire. Guarda le cose senza giudizio e cerca di essere pragmatico. Preparati, senza dubbio, a fronteggiare lo scenario peggiore possibile ma non dimenticarti di coltivare la speranza. Essere realistico ti consentirà di ridimensionare le conseguenze della situazione e di misurarti con una situazione che ti sembrerà più gestibile. La speranza ovviamente non è una strategia ma ti aiuta a essere mentalmente più forte, a fare chiarezza nei tuoi pensieri e a prendere decisioni più sensate quando ce ne sarà bisogno.
  3. Fai tesoro delle esperienze passate. Nella tua vita ti sei trovato ad affrontare centinaia di sfide e di situazioni avverse. Chiediti come ne sei uscito e in che modo hai superato l’ostacolo con successo. Se ti guardi indietro, è possibile che la tua vita ti sembri il frutto di un’attenta pianificazione ma, se ci rifletti bene, vedrai che il tuo percorso è stato costellato di incertezze in determinate fasi. In quelle occasioni hai preso delle decisioni e compiuto delle azioni che ti hanno portato nel punto in cui sei adesso. Ricordati che sei capace di pensare, pianificare, agire e riuscire vittoriosamente. Lo hai fatto centinaia di volte prima d’ora e lo farai ancora. La situazione che stai vivendo oggi non è diversa, se la analizzi con raziocinio. Allo stesso tempo, rifletti sulle risorse su cui puoi contare per cavartela anche questa volta. Non dimenticarti mai di essere grato per ciò che hai ottenuto. Questo servirà a scoraggiare i pensieri negativi e a nutrire l’ottimismo.
  4. Mantieni salda la razionalità. Non cercare scorciatoie nel tentativo di evitare la sofferenza. È una reazione istintiva quando ci troviamo di fronte a una situazione difficile. Dai spazio ai pensieri, tutti quelli che ti vengono in mente, cerca di riflettere in modo freddo e razionale, prendi le tue decisioni con calma e, solo alla fine, agisci. Aspettare e vedere che succede non è mai una strategia efficace. Cerca sempre di pianificare la tua prossima mossa e agisci in accordo con essa. Quando lasci che la paura abbia il sopravvento, prenderai delle decisioni sbagliate o eviterai di agire e, alla fine, soccomberai alle conseguenze negative. Impara a connetterti con gli altri, sostienili e ringraziali per l’aiuto che ti danno. Questo favorirà il confronto di idee, rafforzerà il senso di appartenenza e attenuerà lo stress.
  5. Immagina una nuova visone del futuro. Se il futuro ti sembra incerto e nebuloso, è proprio questo il momento in cui devi immaginarlo e “disegnarlo” a modo tuo. Arriverà il giorno in cui tutto questo sarà un lontano ricordo. Dove sarai tu? Come starai vivendo la tua vita? Vai in profondità, esplora i tuoi desideri più impellenti, vai in cerca del tuo perché. Hai l’opportunità di immaginare un nuovo futuro, di fare progetti e di iniziare già oggi a muovere i primi passi per costruirlo. Usa questo tempo come un’opportunità per ricominciare a sognare in grande. Pensa a tutte le possibilità che hai di fronte a te, e coglile. Fai un passo alla volta e continua a muoverti nella direzione in cui vuoi vivere il tuo domani.

Autore: Francesca Zampone

Nel 2011 sono stata chiamata da Marco Bonora per contribuire alla fondazione di Accademia della Felicità. Sono Coach dal 2005 e mi occupo di Career Coaching e Talent Management dallo stesso anno. Mi sono occupata a lungo di Diversity e Change Management in ambito risorse umane fino a diventare la responsabile risorse umane della mia casa discografica del cuore. Negli ultimi anni mi sono specializzata in Coaching delle relazioni e ho sviluppato un sito dedicato alle mie attività personali: www.francescazampone.com. Ho 48 anni, vivo e lavoro a Milano, ma Londra è la mia città del cuore. Sono appassionata di comportamento umano, musica, letteratura, cinema.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *