Il tuo team sa tollerare lo stress?

Stress: il capro espiatorio per tutte le stagioni. Ogni volta che le cose non vanno per il meglio o non si trova una causa a un mal funzionamento, o a un problema di salute, ci sentiamo dire che è tutto dovuto allo stress. O meglio all’incapacità di tollerarlo al meglio.

Ma… che cosa significa esattamente l’espressione “tollerare lo stress”? La tolleranza allo stress è l’abilità di tenere a bada le sorprese spiacevoli una dopo l’altra. Vi dirò di più: è un’espressione della nostra intelligenza emotiva.

Possiamo, infatti, raggiungere un buon livello di tolleranza allo stress grazie al sistema di allerta precoce che ci permette di leggere i segnali esterni in modo accurato e di rispondervi adeguatamente.

Adesso facciamo un ulteriore passaggio e proviamo a estendere tutto questo ai team, come possiamo assicurarci che il nostro team non rimanga schiacciato dallo stress?

Gli autori di Team Emotivamente Intelligenti hanno individuato 7 ingredienti della tolleranza allo stress, vediamoli da vicino.

Consapevolezza ambientale

Mantenere una chiara consapevolezza del tuo ambiente fisico e del tuo ambiente sociale ti permette di fornire e recepire un flusso costante di informazioni essenziali. Non solo, ti permette anche di avere ben chiara quale sia la direzione da prendere: se è il momento di avvicinarti o di allontanarti da qualcosa, e a quale velocità. In una certa misura, la tua capacità di leggere con precisione ciò che ci si aspetta da te nell’ambiente in cui ti trovi determina la quantità di stress cui ti senti sottoposto. Ci puoi riuscire sempre meglio, man mano che migliora la tua capacità di ascoltare il tuo mondo interno ed esterno. Un ascolto attento ti consente di determinare cosa sentite tu e le persone intorno a te, e perché.

Assertività

Quando hai percepito con precisione cosa sta succedendo e perché, il prossimo passo nella gestione dello stress è quello di comunicare al team ciò che hai percepito. Non devi sperare che le persone intuiscano cosa provi tu, e, i tuoi compagni non devono sperare di riuscire a leggerti nel pensiero. È tua responsabilità dire alle persone di cosa hai bisogno e cosa desideri. L’assertività in tal senso è la capacità di esprimere le proprie idee, difenderle e portarle avanti nel rispetto delle persone che abbiamo di fronte.

Amor proprio

Provare amor proprio significa imparare ad accettarsi per ciò che si è, difetti inclusi. L’unico modo in cui le persone possono cambiare i propri comportamenti e lavorare più efficacemente insieme è se si sentono sicure di ricevere il giusto apprezzamento da parte del team. Sfortunatamente però, molti di noi hanno imparato che commettere errori può costare caro. Molti altri invece provano imbarazzo, ogni qual volta qualcuno nota le sue mancanze. Queste tendenze spiegano la riluttanza a scoprirci di fronte alle persone di cui abbiamo bisogno. In un team che funziona, quando un membro del team commette un errore, è opportuno che se ne assuma la responsabilità in tutta serenità. Un errore è un’opportunità preziosa per insegnare e imparare qualcosa. Se gli errori invece sono puniti con umiliazione e il rifiuto sociale, anziché essere corretti attraverso strategie di apprendimento, ci troveremo nella situazione in cui il rispetto di sé, la creatività e la capacità di innovazione del team precipiteranno.

Benessere

Se il team è sinceramente rispettoso e offre supporto nei confronti di tutti i membri, le persone potranno sentirsi al sicuro e ispirate a introdurre cambiamenti significativi nelle proprie abitudini quotidiane per migliorare il proprio benessere. Lo stress, infatti, può mettere a repentaglio la salute fisica, i team ad alta performance hanno a cuore il livello di benessere di tutti e si informano regolarmente grazie a strategie di supporto.

Humor

Quando il gioco si fa duro i duri possono ridere di sé stessi. La risata rafforza la funzione immunitaria, le battute sono divertenti perché sorprendono le nostre aspettative e i benefici neurochimici della risata, aiutano ad avvicinare le persone. Molti studi hanno dimostrato che la risata è il punto di vicinanza massimo tra i membri del team.

Flessibilità

Essere in grado di piegarsi senza spezzarsi di fronte alla forza dei quotidiani venti del cambiamento sul lavoro è un elemento fondamentale della tolleranza allo stress per i team.

Umiltà

Questo è probabilmente uno degli ingredienti principali della tolleranza allo stress, ma è anche uno dei più avanzati. L’ umiltà si manifesta come la capacità di attribuire i successi alle persone che li circondano, assumendosi personalmente la responsabilità dei fallimenti

Resilienza

La resilienza è una qualità dalle numerose e affascinanti implicazioni, il cambiamento è ormai parte costitutive fondamentale del fare impresa. È essenziale che i team si dimostrino flessibili, elastici e dinamici mentre affrontano un terreno mutevole in continua evoluzione. Ciò significa avere anche la saggezza di sciogliere il team quando questo ha assolto il suo compito.

Se lo stress sta mettendo a dura prova le persone e vorresti dare un booster al tuo team, i nostri percorsi per le aziende sono pensati per darti tutto il supporto possibile!

Ti aspettiamo

Ilenia La Leggia

Autore: Ilenia La Leggia

Piena di energia, estroversa (a tratti), intuitiva e sognatrice, sono appassionata di comportamento umano, comunicazione efficace, tecnologia e lettura. Le contraddizioni sono il mio humus, le domande la mia fissazione. La mia fase dei perché non si è ancora conclusa. Laureata in Sociologia e con un Master in eventi ho lavorato in comunicazione e nell’organizzazione degli eventi B2B per oltre 15 anni, ho fondato un magazine, ne ho diretto un altro e curato la promozione e il lancio di numerosi brand internazionali. Nel 2016 ho frequentato il Master in Coaching di Accademia della Felicità, oggi sono una Coach abilitata e studio costantemente per supportare le persone a superare i meccanismi auto-limitanti. I miei punti di forza? Capacità organizzativa, empatia e sintesi.  Il mio credo? Ci troviamo continuamente di fronte a una serie di grandi opportunità brillantemente travestite da problemi insolubili!

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.