Linkedin…ma non basta

 

Oggi vi parlo di Connessione che tradotto vuol dire persone

Negli ultimi mesi sto ricevendo molte richieste per imparare o migliorare l’utilizzo di LinkedIn.

Linkedin è uno strumento dinamico e innovativo che si aggiunge ad altri non è però la bacchetta magica.

Linkedin è uno strumento che può più o meno piacervi e che potete scegliere se, come e quanto utilizzare.

Attenzione potete anche scegliere di non utilizzarlo e potrete trovare lo stesso un nuovo lavoro o un lavoro migliore l’ importante è che pianifichiate una strada per arrivarci, siete voi a scegliere gli strumenti e le azioni da fare.

Personalmente credo che Linkedin rappresenti una possibilità in più di presentare la vostra professionalità e vi aiuti a ricordare l’importanza del networking nel cercare lavoro (ancora oggi in Italia le ricerche confermano che la maggior parte delle offerte di lavoro tansitano attraverso il passaparola)

Va bene farlo in maniera professionale con uno strumento moderno e virtuale però ricordatevi di prendervi cura anche di quello reale!!! Le relazioni con i colleghi e con il capo sono l’elemento più importante per la nostra felicità in azienda.

Ecco alcuni suggerimenti pratici, prova a metterli in pratica nel prossimo mese:

Vai a pranzo almeno due volte alla settimana con i colleghi, non passare tutti i giorni la pausa al pc mentre lavori.  La tua giornata lavorativa migliorerà sicuramente e se in futuro uno dei tuoi colleghi troverà un altro lavoro sarà più facile ricordarsi di una persona con cui ha passato dei momenti positivi sul lavoro, potrebbe chiamarti se si aprisse una posizione nella sua nuova azienda.

Accetta un invito alla macchinetta del caffè e proponilo anche tu ogni tanto non per fare del pettegolezzo ma per trovare degli interessi comuni che ti permetteranno di creare un contatto più autentico con le persone. Sarà più facile scoprire che nell’ufficio di fianco stanno cercando una nuova persona proprio con le tue caratteristiche.

Presentati al vicino di posto al convegno, alla formazione, alla riunione, potresti conoscere una persona interessante, perché no magari una persona che lavora nell’azienda dei tuoi sogni oppure potresti scoprire una persona che come te sta cercando di trovare o cambiare lavoro, potreste aiutarvi e condividere la vostra rete di contatti.

Ricordati che dietro la tecnologia ci sono sempre le persone, la rete, il network altro non sono che persone reali. Conoscere, condividere, avere qualcuno con cui sorridere anche davanti alle avversità e celebrare le cose belle rendono felici anche gli esseri umani anche 2.0 (anche il vostro vicino di scrivania si proprio quello che non lo ammeterebbe mai!!!)

Due esercizi:

prova a fare 2 nuove conoscenze reali a settimana

prova a rendere reali 3 delle tue connessioni virtuali nel mese.

 

Se stai cercando lavoro ma è da qualche tempo che trascuri il tuo network e vorresti ricostruirlo in maniera professionale  iscriviti al “Master in Career Coaching”

 

Autore: Sara Monti