Acquisire sicurezza e fiducia al lavoro

Soprattutto se si lavora da tanto nella stessa azienda possono arrivare momenti “di nero”. Sono quelli in cui ci sentiamo sottostimati, poco sfruttati nella posizione che occupiamo, e a volte va a finire che ci convinciamo che veramente non siamo meglio di questo, che non potremmo fare meglio. Non è vero!

Vediamo qualche trucco per riprendere un po’ di fiducia in se stessi e carisma sul posto di lavoro, specialmente se stai cercando di cambiare e devi fare dei colloqui: è necessario brillare, non appassire sulla sedia.

  1. LINGUAGGIO DEL CORPO – Se ti ritrovi sempre dietro la tua scrivania, timidamente sulla sedia durante le riunioni e ciondoli per l’ufficio, ricordati che come ti muovi e la tua postura sono le prime cose da cambiare. Il tuo linguaggio del corpo influenza come ti vedono e percepiscono gli altri, ma ancora più importante è che il tuo linguaggio del corpo dà forma a chi sei.
  2. TAGLIA I CAPELLI – Sembra banale ma quanto ti pendi cura del tuo aspetto esteriore rispecchia come ti senti dentro. Taglia i capelli, fatti le mani o fai qualsiasi altra cosa ti faccia sentire più sicura quando entri in una stanza.
  3. VESTITI COME SE FOSSI IL PROPRIETARIO – Questo è un altro trucco che funziona. Non sarai il proprietario o l’Amministratore Delegato, ma ti puoi vestire come se lo fossi. Questo trucco ti chiede di assumerti la proprietà del posto in cui lavori, anche se solo nella tua testa. Questo cambierà come ti prepari per la giornata, e vedrai che cambierà anche il modo in cui gli altri si relazionano a te.
  4. DISTRIBUISCI COMPLIMENTI COME DOLCETTI AD HALLOWEEN – Spesso quando non ci sentiamo apprezzati stiamo seduti in attesa che qualcuno noti il buon lavoro che stiamo facendo. Può essere che ti tocchi star seduta ad aspettare per parecchio tempo, così prova a sfruttare questo periodo di attesa facendo complimenti sinceri. Solitamente ci si aspetta che siano i Manager o i grandi capi a dire alle persone che hanno fatto un ottimo lavoro, quindi ogni volta che sarai tu a farlo, darai un’impennata alla tua autostima. Per evitare di sembrare paternalista prova con un “grazie, quello che hai fatto per me/il team/il cliente, lo apprezzo molto”. O magari dì alla ragazza della scrivania accanto che oggi ha una sciarpa molto bella. Non ha importanza il contenuto, l’importante è che siano complimenti sinceri.
  5. FAI UN ELENCO DI QUELLO CHE SAI FARE BENE – Se ti dici spesso che non sei brava a far nulla, o se la critica di qualcuno sul posto di lavoro ti rimane addosso per molto tempo, è importante che recuperi fiducia in te stessa. Spesso semplicemente diamo per scontato tutte le nostre abilità. Prendi un foglio di carta e scrivi tutte le cose che fai abitualmente sul lavoro, fai un check accanto a quelle che sai fare molto bene. Sarai sorpresa da tutto quello che gestisci bene.
  6. TIENI UN DIARIO DELLE COSE BUONE – Può essere un foglio, un file su computer, una nota sul tuo telefono. Quando ricevi una email carina o una lettera relativa al fatto che hai fatto un buon lavoro, inseriscila subito nel file delle cose belle. Se ricevi un complimento fatto a voce, scrivilo. Quando hai bisogno di rinfrescarti le idee su chi sei e quanto sai fare, avrai un intero file a tua disposizione.
  7. DIVENTA SUPER IN QUALCOSA DI ESTERNO AL LAVORO – Non lasciare che sia il lavoro l’unica cosa che ti definisce. Cerca qualcosa che ami, che ti mette alla prova e cerca di diventare molto bravo nell’attività che scegli. Quando ti applichi e migliori in qualsiasi attività, riesci a ricordarti meglio chi sei  e che puoi fare grandi cose.
  8. RADUNA CHI FA IL TIFO PER TE – Se hai delle persone che ti stimano, sanno che sei brillante, divertente e meraviglioso, incontrale e chiedi loro di dirti seriamente tutto ciò in cui pensano tu sia unico. Ti aiuterà a vederti attraverso gli occhi di persone che ti conoscono e amano.
Francesca Zampone BLOG ADF

Autore: Francesca Zampone

Talent Manager, Formatrice, Career Counselor, Personal e Business Coach. Dopo anni di carriera in ambito aziendale nel 2011 insieme a Marco Bonora ho fondato Accademia della Felicità, una realtà che ha al centro le persone e i loro desideri. Siamo una società di formazione e coaching: il nostro principale obiettivo è aiutare le persone a trovare la loro felicità, in ambito personale e professionale. Sono appassionata di comportamento umano, musica indie, cinema e letteratura.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *